HAM
 

Anemos: la forma del corpo

Anemos. Anima. Soffio, mente, spirito, ipostasi divina e immortale, facoltà intellettiva. Anima come forma del corpo, che più si allontana dalla stessa corporeità e dalla fisicità. Anima come fuoco spirituale, che nel rapporto col mondo esterno, lo plasma riconciliando - alchemicamente - in unità “pratico” e teoretico, presagendo un nuovo inizio.

Così Paolo Tommasini intuisce ogni nuovo inizio: percepisce empaticamente l’anima, la fronteggia e l’afferra, infondendola nelle sue sculture, attribuendo ad ogni forma un’energia creaturale, giacché parte di sé - del suo Io spirituale - si fa materia molle da forgiare, non imprigionato in essa, ma rinvigorito dall’autenticità di una nuova vita autonoma. Tommasini intuisce la materia ed i materiali, agitandoli e scuotendoli dal loro torpore, in-formandoli secondo la propria necessità.

Opere

Opere di Paolo Tommasini Scultore

Raku

Opere di Paolo Tommasini Scultore
 

L'anima duale

L’attualità delle forme si intreccia con linguaggi arcaici di civiltà lontane, forme apparentemente arcaiche si mostrano come desideri di futuro, come ricerca del nuovo, come dualità irrinunciabile.

 

Animali ed oggetti hanno anime visibili, mentre le forme che assomigliano all’uomo in realtà sono spirito neutro cioè nuovi beni pubblici di cui avremmo bisogno per la nuova ricerca sulla felicità. 

La quarta dimensione

La realtà per noi è la sensazione. Nessun'altra realtà immediata può esistere per noi.

 

L'arte cerca la Sensazione assoluta: cioè la sensazione più indipendente possibile dall'oggetto.

 

L'arte è l'aspirazione del soggetto ad essere universo. L'universo è una cosa immaginata. L'opera d'arte è dunque frutto dell'immaginazione. L'opera d'arte aggiunge all'universo la quarta dimensione del superfluo.

 

Testo di Fernando Pessoa

Links

Attività